Il Calzolaio Prodigioso, l’arte in mostra al Museo Ferragamo di Firenze

Katia Neri

Tagged: , , , , , , , , ,

Dopo l’affascinante mostra sul mito di Marilyn, il Museo Ferragamo si propone di bissare il successo con l’oggetto del desiderio di molte donne: la scarpa. Dal 19 Aprile fino al 31 Marzo 2014 potrete rimanere incantati dalla mostra Il calzolaio prodigioso. Fiabe e leggende di scarpe e calzolai”.

Un particolare della mostra
Un particolare della mostra

L’evento multimediale, allestito a Palazzo Spini Feroni, fonde vari linguaggi artistici quali pittura, scultura, video, poesia, letteratura e musica. L’intreccio tra fantasia e realtà stimola la mente a viaggiare con l’immaginazione, ripercorrendo la storia della scarpa. Un oggetto che rappresenta non solo ricchezza e potere, ma è anche simbolo di duro lavoro, testimoniato dalla figura di Salvatore Ferragamo (Bonito 1898 – Firenze 1960). Un uomo caparbio che ha perseguito il suo obiettivo con determinazione, dedicando un’intera vita alla sua passione. Dopo varie esperienze giovanili in Italia, nel 1914 decise di partire in cerca di fortuna per gli Stati Uniti, dove aprì un negozio “Hollywood Boot Shop”, collaborando al contempo anche con il cinema. Nel 1928, trasferitosi a Firenze, Ferragamo dà vita alla prima grande azienda che divenne immediatamente meta di attrici e di famiglie reali.

Scarpe in mostra
Un paio di scarpe in mostra

Da calzolaio delle stelle a fondatore di un marchio di produzione mondiale di alta qualità. Ferragamo, artista innovativo nel settore delle calzature, spaziava dall’eleganza classica a creazioni visionarie ed eccentriche, frutto del rapporto artistico con il pittore Lucio Venna. Leggende e mondo delle favole come fonte d’ispirazione. L’atmosfera fiabesca, racchiusa nel Palazzo, farà sognare soprattutto molte visitatrici. Fantasticare può risultare un rimedio, “una pozione magica”, contro ostacoli e paure che affliggono quest’epoca così critica e difficile. Il filo conduttore della mostra multimediale è proprio la fiaba e il mondo delle leggende, interpretati da vari artisti che hanno dato omaggio, ognuno col proprio talento, a un estro sui generis.

Uno scorcio della mostra
Uno scorcio “fiabesco” del Museo

Potrete ammirare 93 scarpe, 20 tacchi gioiello, una giostra con scarpe gioiello, 47 rari volumi provenienti dalla Biblioteca Nazionale di Firenze e Roma, tra cui La zapatera prodigiosa” di Federico Garcia Lorca. Per l’occasione alcuni scrittori, come Hamid  Ziarati, Michele Mari ed Elisa Biagini, hanno realizzato storie inedite mentre il musicista Luis Bacalov ha composto una partitura musicale, come ouverture dell’evento. Inoltre è stata allestita una sezione dedicata alle sculture di Mimmo Paladino e ai fumetti di Frank Espinosa.

Scarpe "Hollywoodiane"
Scarpe “Hollywoodiane”

Non poteva mancare l’arte cinematografica, con due cortometraggi: il primo incentrato sulla scarpa come oggetto magico, diretto da Francesco Fei e l’altro è un corto d’animazione, dal titolo White Shoe di Mauro Borrelli e Rick Heinrichs, che prende spunto dall’infanzia di Salvatore Ferravamo. La rassegna, curata dalla direttrice del museo Stefania Ricci e anche da Sergio Risaliti e Luca Scarlini, intende celebrare la vita di Salvatore Ferragamo, che per molti aspetti è stata simile a quella di una favola.

Il Calzolaio Prodigioso: Palazzo Spini Feroni, Piazza Santa Trinità 5r, Firenze

Costo: 6 €. a persona

Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30

Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 15 Agosto, 25 Dicembre

Share Button

/ 40 Articles

Katia Neri

Comments

  1. MASSIMO says:

    BRAVI AFFASCINATE ARTICOLO

    AD MAIORA SEMPER

    MAX