Montecatini Terme: storia, benessere e relax

Redazione Top Life

Tagged: , , , , , , ,

Montecatini-Terme-Top-Life-magazineToscana, terra di importanti centri termali; fra questi luoghi di benessere e di salute non possiamo non menzionare Montecatini Terme, il centro più importante della verdeggiante Valdinievole, una città che fin dalle sue origini si è sviluppata intorno alla sua più grande ricchezza: le acque termali che sgorgano spontaneamente dal sottosuolo.


L
a cittadina oggi si divide in due parti. Una a valle, con il grande parco termale e i suoi stabilimenti di benessere e l’altra rappresentata dal borgo di Montecatini Alto, arroccato sulle colline con viste panoramiche. Una città che da anni è sinonimo di benessere con i suoi centri termali, tra i più belli e rinomati d’Italia. Un luogo ideale per vacanze di relax e curative, che già nel secolo scorso era ambita meta per ricchi uomini di affari e aristocratici, che usavano fermarsi in questa città per farsi curare dalle sue acque miracolose.

La presenza dell’uomo in zona è molto antica. Probabilmente, la regione fu frequentata da cacciatori itineranti fin dal Paleolitico, ma è solo a partire dal Mesolitico che troviamo testimonianze di numerosi insediamenti, specialmente nella fascia collinare. La storia di Montecatini Terme è per molti secoli quella di Montecatini Alto, di cui il primo cenno storico risale al 716, in una lettera dove si menziona una lite tra vescovi per il possesso di due chiese.

Il periodo medievale fu molto travagliato per i suoi abitanti, che si trovarono ad affrontare continue epidemie, malanni e guerre. La pianura sottostante era prevalentemente paludosa e insalubre. Il primo tentativo di bonifica dell’area fu eseguito nel 1270 dalla repubblica lucchese, che però non sortì gli effetti sperati. Possiamo sommariamente dire che la sua prima fase storica, iniziata attorno all’anno mille, si conclude nel 1554 con la distruzione del castello di Montecatini Alto. Per comprendere l’importanza raggiunta dal castello, basti pensare che prima della distruzione era cinto da due chilometri di mura, con 2 fortezze e 25 torri.

Dal 1339 la Valdinievole è sotto il dominio di Firenze, quindi dei Medici, i quali non portarono giovamenti rilevanti né alle Terme né alla città, anche se Cosimo I dei Medici, fu il primo a costruire un ponte-diga per passare sopra le acque melmose della zona.

montecatini-terme-top-life-magazine-toscana-paesaggi

Nel 1773 si estinse la casata Medici e le grandi potenze europee riunitesi a Vienna nel 1738, stabilirono che la Toscana fosse assegnata agli Asburgo-Lorena.Con questa nuova amministrazione ci furono innovazioni e miglioramenti. La città venne anche regolata da un ordinato piano urbanistico con l’intervento dell’architetto Nicolò Gasparo, che disegnò l’attuale assetto degli stabilimenti termali e dell’Ingegner Bombicci, che progettò il lungo viale de’ Bagni, oggi Viale Verdi.

L’ultimo scenario è infine quello della storia dei nostri giorni, a cominciare dal periodo Liberty degli inizi del secolo scorso, con la nascita del comune di Bagni di Montecatini (1905) e la successiva e attuale denominazione di città di Montecatini Terme. Ancora oggi il vastissimo e lussureggiante parco termale è il vero polmone verde della città. Qui, fra alberi secolari, è possibile passeggiare sorseggiando l’acqua termale, o godere del fresco e della quiete. Il centro termale del Tettuccio, con un’elegante architettura in stile neoclassico, troneggia al centro del parco; questo stabilimento storico è arricchito da affreschi e sontuosi marmi. Qui si trova anche la “galleria delle bibite”, dove si possono trovare le acque delle varie fonti di Montecatini Terme.

Le acque prodigiose amate dagli antichi Romani

Queste prodigiose acque erano già conosciute e sfruttate al tempo dei Romani, mentre nel periodo medievale erano già famose le loro proprietà curative. I primi studi sul loro utilizzo risalgono all’inizio del 1400 ad opera del medico montecatinese Ugolino, che nel 1417 con l’opera “Tractatus de Balneis” decanta le proprietà miracolose del Bagno Nuovo (l’odierno Tettuccio) e per primo ne descrive con precisione le possibilità di utilizzo terapeutico.
Se avete quindi voglia di regalarvi un fine settimana di benessere, lusso, cultura, tradizione e accoglienza nel cuore della Toscana, Montecatini Terme è il luogo ideale. Potrete beneficiare delle sue acque, vistare il suggestivo borgo di Montecatini Alto con la sua funicolare, assistere agli spettacoli del Teatro Verdi, oppure passeggiare in centro e fare shopping nei suoi eleganti negozi, mentre nelle cucine dei più importanti chef si preparano gli squisiti piatti della tradizione toscana.

Share Button

/ 1 Articles

Redazione Top Life