Castiglione della Pescaia: un affresco ricco di paesaggi

admin

Tagged: , , , , ,

LocalitÖ Le Rocchette_Castiglione della Pescaia

Incastonata in un contesto unico ed affascinante, in grado di racchiudere in sé tutte le caratteristiche della Maremma, Castiglione della Pescaia è una delle più rinomate località turistiche della Costa Tirrenica.


Famosa per la qualità del mare e delle sue spiagge, le ricche pinete, la cura ambientale e le attrezzature, nel 2005 ha ottenuto le 5 vele di Legambiente come prima località balneare italiana.

L’area in cui sorge era quasi interamente occupata dal mare, anche durante il Pliocene, epoca geologica in cui vi fu l’orogenesi appenninica. I primi insediamenti umani risalgono ai tempi degli Etruschi, che lasciarono parecchi manufatti e intere necropoli sulle colline circostanti. L’abitato ha conosciuto anche la civiltà romana (la cui espansione iniziò intorno al IV secolo a.C.), che ha realizzato in questo borgo di pescatori grandi opere urbanistiche come acquedotti, viadotti e strade lastricate.

Alla caduta dell’Impero Romano il paese subì numerose incursioni da terra e dal mare, finché fra il X-XII secolo, sotto la protezione della Repubblica di Pisa, fu costruita una possente cinta muraria ed erette tre torri di avvistamento e difesa. Nel 1404 passò sotto il governo di Firenze, poi ceduto alla famiglia Piccolomini di Siena, per tornare un secolo più tardi sotto legislazione Medicea e far parte del Granducato.

Le origini del toponimo risalgono a due distinte fasi del periodo alto-medievale. Durante l’VIII secolo appariva la denominazione Castelione, mentre in un documento datato 814 l’area risultava denominata Piscaria a Mare. Prevaleva a quel tempo l’utilizzo di Castelione, che in epoche successive fu gradualmente accostato a Pescaja.

Schermata 2017-02-09 alle 12.13.11

Già gli Etruschi e poi i Romani cercarono di bonificare la zona ad est del nucleo abitato, invasa dalle acque del lago Prile, la cui salinità venne sfruttata per la raccolta di sale fino al periodo tardo-medievale, ossia sino a quando il lago perse la sua salinità trasformandosi in area paludosa e malarica.

I lavori di bonifica si conclusero solo nel XIX secolo. Di quella grande area paludosa oggi rimane la Riserva Naturale Diaccia Batrona, chiamata dai locali Padule. Una delle zone umide più importanti d’Italia, dove nidificano e svernano numerose specie di uccelli, dove osservare la flora e la fauna attraverso l’impiego di alcune telecamere. Qui da vedere l’interessante Museo Multimediale Casa Rossa a Ponte Giorgini.

Castiglione della Pescaia: un borgo sospeso sul mare

La caratteristica principiale di questa località turistica, nota per le sue spiagge, è certamente il centro storico, posto sulle pendici del Monte Petriccio e sovrastato dal castello Aragonese del XV secolo. La parte più alta è racchiusa ancora nelle antiche mura protette da torri, ed è ricca di fascino. Oltrepassate le antiche porte di accesso, lontano dal traffico, si schiude l’antico borgo formato da strette stradine lastricate in antiche pietre, un vero e proprio balcone sul mare sospeso nel tempo.

Castiglione è anche famoso per il suo Porto-Canale, che collega il mare al centro. Offre escursioni giornaliere per le isole dell’Arcipelago Toscano oltre che riparo ambito per barche sportive di ogni dimensione. Sono le barche da pesca, con il loro guizzante carico, che attraccano ogni mattina a raccogliere folle di turisti e non, che vogliono acquistare pesce e crostacei freschissimi.

La città ha due spiagge principali: la spiaggia di Levante, le Marzie, è un lungo litorale di 6 km a tratti libero, a tratti attrezzato, dove il panorama è davvero selvaggio. Protetta dalla centenaria pineta del Tombolo si compone di numerose dune alte anche più di due metri. Ritrovo per appassionati di sport acquatici come il kitesurf, il surf o il wakeboard; La spiaggia di Ponente è invece una distesa di sabbia fine e dorata, con acque limpide e tranquille e dotata di molti locali e stabilimenti balneari, con fondali bassi, perfetti per chi va in vacanza con i bambini.

La spiaggia più popolare si trova a 5 minuti di auto dal centro: le Rocchette. Acque blu intenso, che ricordano quelle caraibiche, con scorci fantastici. Tra questi il Forte delle Rocchette, un’antica fortificazione risalente al XII secolo, fatta costruire da Cosimo de’ Medici.

Castiglione da anni d’estate offre ogni sera una ragione per mescolarsi alla folla che passeggia sui moli e nel centro storico, magari dopo una cena a base di pesce e carne alla griglia, in uno dei suoi numerosi ristoranti sempre di qualità, adatti a tutti i portafogli.

Share Button

/ 170 Articles

admin