Fiumi di parole… Intervista esclusiva ai Jalisse

Chiara Poggi

Tagged: , , , , , , , , , , , ,

ale e fabio

I Jalisse: Alessandra Drusian e Fabio Ricci.  Una delle coppie più  belle delle storia sanremese. Nel 1997 Mike Bongiorno li incoronava vincitori sul palco dell’Ariston. A distanza di 18 anni abbiamo scoperto i loro nuovi progetti.

Li abbiamo ascoltati e riascoltati centinaia di volte. La loro canzone-simbolo, Fiumi di parole è stata uno dei più grandi trionfi sanremesi, e viene ancora ricordata praticamente da tutti. E adesso, dopo tanti anni… Che fine hanno fatto i Jalisse?  Alessandra e Fabio per tutti questi anni hanno continuato “semplicemente” a far musica. Ma cosa è successo dopo il grande successo di“Fiumi di Parole”? Ce lo raccontano loro in una intervista esclusiva.

1) Carissimi Alessandra e Fabio, prima di tutto vi diciamo grazie per esserci venuti a trovare in redazione. Tutti si ricordano della vittoria a Sanremo con Fiumi di parole. Qual è stato il vostro percorso per arrivare sul palco dell’Ariston? Come sono nati i Jalisse?

Alessandra: “I Jalisse nascono per il pubblico nel 1995 con il brano “Vivo” a Sanremo Giovani a Novembre, per le selezioni che Baudo seguiva su RAI 1. Passae le selezioni arriviamo di diritto a Sanremo Festival del 1996 con “Liberami” sempre come esordienti e (grazie ad un regolamento articolato) arriviamo a Sanremo 1997 con “Fiumi di parole”. In una settimana diventiamo big con altri esordienti e arriviamo a vincere il festival grazie ai voti”.

2) In realtà la vostra carriera in questi anni non si è mai fermata, ma non avete avuto mai la giusta attenzione da parte di media. Ci spiegate perché?

Fabio: “Semplicemente perchè l’attacco è stato massiccio, al punto tale che è nata la leggenda del brutto anatroccolo. Noi siamo artisti, editori e produttori indipendenti e a quanto pare non è piaciuto a major, a chi gestisce network nazionali e agli addetti ai lavori. Siamo famosi come Jalisse, ma lo spazio per promuovere i nostro progetti non ci viene concesso. La cosa piu’ paradossale è che in tv (ultima è stata Paola Perego a Domenica In) per pure esigenze autoriali di scoop o di intrattenimento, si chiedono:” Sono spariti, non si vedono piu’, ma cantano ancora?”. Ecco, sul web c’è tutta la ns storia e le tappe del ns cammino, ma il paradosso è che non siamo mai spariti, al contrario è la tv (come Domenica In) che non ci invita, dietro nostra richiesta!”

jalisse-1997

3) Siete stati in Toscana con il vostro tour teatrale. Parlateci di questa esperienza.

Fabio: “Siamo stati al teatro di Pescia il 5 dicembre dove abbiamo lanciato e registrato la prima teatrale per diffonderla ai vari teatri italiani. Una bella esperienza, testo semplice, divertente e commovente, attori molto in gamba. Dado Martino ha scritto una bella rappresentazione, oltre al film “I wanna be the testimonial”.

4) Qual è il vostro legame con la Toscana? Avete un luogo preferito della nostra Regione?

Fabio: “Certo. Abbiamo amici a Querceta, a Forte dei Marmi, siamo cittadini onorari di Pozzi. Posti fantastici, amici sinceri, cibo genuino”.

5) Quali sono i vostri progetti presenti e futuri?

Alessandra: Stiamo concludendo “Melodie dal Cuore al Fronte”, il bellissimo progetto cantautoriale sul centenario della Grande Guerra, con la Regione del Veneto insieme agli alunni di 15 scuole medie venete e a 6 fantastici musicisti compositori locali. I ragazzi hanno scritto i testi seguendo un percorso creativo con i musicisti e POila collaborazione degli insegnanti di musica e lettere.

L’8 marzo allo Zoppas Arena di Conegliano (TV) dalle ore 16, grazie alla preziosa disponibilità dell’amministrazione Comunale Coneglianese i ragazzi si esibiranno insieme a 20 elementi di Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal M° Diego Basso. Un fantastico evento, uno dei tanti che l’Associazione Crescere Creativi sta promuovendo e che i Jalisse sostengono dal 2005. Inoltre incentiviamo i ragazzi a scrivere poesie e iscriversi a concorsi letterari. In questo link i nomi degli artisti, delle scuole, dei partner https://melodiedalcuorealfronte.wordpress.com“.

6)Scusateci per il nostro campanilismo, ma abbiamo un’altra curiosità. Chi sono i vostri artisti toscani preferiti?

Alessandra: “Impossibile citarli tutti, ma non possiamo non citare Leonardo Da Vinci, Michelangelo e il poeta dopo Dante Alighieri, Jovanotti”. 

7) Noi vogliamo continuare a seguirvi! Dove possiamo scoprire tutte le vostre novità?

“Fb e Twitter come Jalisse Official e http://jalisseduo.wordpress.com

Share Button

/ 79 Articles

Chiara Poggi