I migliori centri termali nel cuore della Toscana – Parte 1

Simona Grossi

Tagged: , , , , , , , , , , , , , , ,

terme 3

Ogni anno, migliaia di persone si recano nei centri termali, per una vacanza che solo in passato era sinonimo di benessere per un pubblico della terza età, mentre invece grazie ad una efficace comunicazione, in Toscana, questi luoghi sono diventati sempre più mete per persone giovani che vogliono avere cura di loro stessi.

TERME DI PETRIOLO o Bagni di Petriolo

Bagni di Petriolo

Costituiscono una sorgente termale. Attorno ad esse, un concentrato di natura arte e storia. I bagni infatti si trovano lungo le sponde del fiume Farma, immerse in un paesaggio di stupefacente bellezza tra boschi rigogliosi e a pochi passi dalla riserva naturale del Basso Merse. Le sorgenti termali sono fruibili sia liberamente, che presso gli attrezzatissimi stabilimenti con annesse strutture alberghiere. Bellissimi i resti della antica cinta costruita dai senesi in epoca rinascimentale che fa dei bagni di Petriolo una eccezionale esempio di terme fortificate e che da allora divennero note grazie anche alla frequentazione della famiglia dei Medici, dei Gonzaga e di Papa Pio II.

Le preziose acque sulfuree formano piccole vasche naturali sulle sponde del fiume. Altre vasche si trovano nel letto del fiume; ognuno quindi può trovare la sua temperatura ideale per beneficiare delle proprietà curative, sopratutto per le malattie respiratorie, motorie e della pelle.
Nel 1907 Petriolo fu annoverato nella pubblicazione del Ministero dell’Interno riguardante l’elenco ufficiale delle acque minerali d’Italia

Un luogo magico ed incantato dove il prendersi cura di sé diventa puro piacere.

GAMBASSI TERME

gambassi-terme

Terra antica, abitata dagli Etruschi e dai Romani, nel MedioEvo fu stazione di sosta per viaggiatori e pellegrini che percorrevano la Via Franchigena. E’ in questo straordinario contesto che sorge lo stabilimento termale ed il centro benessere Acqua Salsa di Pillo.
Tra il 2002 e 2003 è stato ristrutturato per offrire agli ospiti i migliori servizi possibili sfruttando i principi attivi dell’acqua Salsa uniti a discipline che si basano principalmente su rimedi naturali.

Cosa troverete:

Terapie idropiniche, ossia l’acqua utilizzata per disintossicare e depurare svolgendo anche un effetto antinfiammatorio per diverse patologie, come le gastriti e le coliti.
Terapie inalatorie per migliorare e risolvere stati allergici, faringiti,otiti, riniti e sinusiti.
Massaggi ayurvedici e linfodrenanti eseguiti da mani esperte che vi faranno rinascere all’interno di un luogo ideale per un meraviglioso restyling.

La struttura non ha albergo, ma intorno ad essa, immersa nella natura incontaminata, c’è una ricezione alberghiera e agrituristica che completerà il vostro percorso di relax totale.

BAGNI DI CETICA

cetica

Percorrendo da Secchieta la Strada panoramica, che si snoda nel versante casentinese, oltrepassato di qualche km il varco di Reggello, a poche centinaia di metri sotto la strada è situato il complesso dei Bagni di Cetica, che comprende una vasta prateria recintata, la chiesetta, una fonte e un albergo con i “ bagni” .

Note fin dai tempi dei Romani, le freddissime acque ( 7/8 gradi) sono sempre state meta di pellegrinaggio. Nel Medioevo recarsi alle Acque delle Terme era diventato parte integrante della tradizione religiosa dei luoghi. La leggenda narra che San Giovanni Gualberto, fondatore dell’ordine dei Vallombrosiani e San Romualdo, fondatore dell’ordine dei Camaldolesi, si diressero senza conoscersi, nello stesso momento, alla Sorgente di Bagno di Cetica. Mentre entrambi di dissetavano apparve lo Spirito di San Romolo; insieme i tre santi benedissero le acque rendendole miracolose.

Oggi come allora le proprietà altamente benefiche delle acque sia bevute che usate per immergersi nelle vasche di pietra inserite negli antichi camerini da bagno, conservati nella loro struttura originale di metà dell’800, all’interno dell’Albergo San Romolo, sono in grado di curare e alleviare tantissime patologie e offrirvi un rinnovamento totale.

TERME DI CHIANCIANO

chianciano

Importante stazione termale a livello europeo. Situate a circa 550 metri sul livello del mare, offre tutti i vantaggi climatici e turistici, derivanti dalla felice ubicazione geografica. Circondato da colline ricche di querce, faggi, lecci e castagni Chianciano è caratterizzato da un clima mite, in un contesto naturale dove sgorgano acque benefiche per la cura del fegato e dell’apparato respiratorio. Chianciano Terme attualmente indica un unico complesso urbanistico, infatti si estende a mezza luna, dalle terme al paese e anche intorno dell’antico nucleo dove sono state realizzate nuove strade, ville, pensioni, alberghi e negozi. Questa posizione ad arco su di un andamento dolcemente collinare fa somigliare Chianciano ad un grande porto emergente da un mare di verde.

Un simile contesto rappresenta la situazione ottimale per passare pause distensive a diretto contatto con la natura dove corpo, mente, anima ed emozioni ritorneranno in perfetto equilibrio

*Bonus Track – Anche se non si trovano nel cuore della Toscana, ma in Maremma, meritano certamente una menzione

TERME DI SATURNIA

Le Terme di Saturnia Spa & Golf Resort sorgono su un cratere di origini vulcanica da cui l’acqua affiora, intatta, con una temperatura costante di 37°, al centro del Resort.

La leggenda narra che Saturno un giorno si adirò con gli uomini per le loro continue guerre. Scagliò sulla terra un fulmine e fece zampillare un’acqua sulfurea e tiepida che ricoprì il mondo e lo pacificò e da quell’acqua accogliente come un grembo materno, nacquero uomini più saggi e felici. Del passato di Saturnia restano tracce affascinanti nella cerchia delle mura risalenti al IV-III sec.a.c. nella porta Romana e in una antica costruzione termale, nei pressi della Chiesa parrocchiale, dove si riconosce una piscina quadrata.

A garantire la purezza dell’acqua sorgiva è la struttura geologica millenaria dell’area più meridionale della Maremma.  L’acqua termale qui non conosce riciclo, disinfettanti e manipolazioni di sorta perciò è possibile praticare il più antico profondo ed esclusivo percorso di rigenerazione.

“Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell’animo nostro”.

Epicuro, lettera a Meneceo IV-III sec. a.c.

Share Button

/ 80 Articles

Simona Grossi