Dove mangiare una Bistecca Fiorentina nel Chianti

Simona Grossi

Tagged: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

bistecca grande pics

La bistecca alla fiorentina è un esempio di semplicità e di eccellenza allo stato puro. Il profumo che sprigiona e il successo che ha incontrato nei secoli ne hanno fatto il simbolo della cucina toscana.

Una vera bistecca comincia dallo spessore, che deve essere almeno alto “due dita”. Il taglio deve esibire con orgoglio il suo osso a T e non essere privo ai due lati di filetto e controfiletto.

La cottura, fase delicatissima da effettuare in graticola o sulla pietra, ha lo scopo di mantenere sigillata la carne e mantenere all’interno i sughi e gli umori di cui è ricca, portando con sé i sapori più profondi.

Come ordinarla?

Per evitare che si disperda il suo sapore inimitabile tre sono i modi : “al bleu”, ossia con una cottura molto rapida di pochi minuti per parte; “al sangue”, sempre rapida ma lasciando che si formi una crosta dorata da entrambi i lati e ”rosata” con una cottura inizialmente rapida, per permettere la formazione di una crosta, poi abbastanza lenta. In ogni caso i puristi della fiorentina concepiscono la preparazione solo al “sangue”, senz’olio e l’aggiunta di sale e pepe di mulinello al termine della cottura.

Allora eccovi 4 ristoranti sulle colline fiorentine dove troverete una perfetta straordinaria super- bistecca… e non solo.

Antica Macelleria Cecchini, macelleria con cucina

Cecchini_1_m

Chiunque sia un appassionato di “ciccia”, deve conoscere il famoso macellaio di Panzano, Dario Cecchini, un personaggio che ha saputo esportare il modello “bistecca alla fiorentina” e che declama la Divina Commedia di Dante mentre affetta le bistecche o quando le cuoce. “Lasciate ogni speranza o voi che entrate… siete nelle mani di’ macellaio”, è la frase che compare nei menu dell’Officina della Bistecca, di Solociccia e Dario Doc, tre convivi concepiti con filosofie diverse ma dove sempre la carne è protagonista nelle sue più svariate forme.

Nell’Officina della Bistecca il cliente può affrontare con allegria ed ironia l’intricata questione della cottura di Sua Maestà la fiorentina e delle sue sorelle: la costata e la panzanese. Nel Solociccia si passa dalla padella alla griglia, al forno, alla pentola e al tegame. Nel Dario Doc si gustano gli stessi sapori e profumi ma concepito come “fast food buono”. Lo spirito conviviale regna sempre in ognuno dei tre.

Cecchini partendo dalla macelleria è stato capace di diventare rinomato grazie al suo estro e ad un innegabile senso del marketing proponendo in primis una impagabile, impareggiabile, imperdibile bistecca, consentendo al cliente, se lo desidera, di portare il proprio vino e abbinando al paradisiaco menù dedicato agli onnivori anche quello vegetariano in una completa pacificazione tra due filosofie alimentari diverse tra loro, Una esaltazione di tradizione e modernita’ al contempo.

Da Padellina

Padellina_2

Lungo la via Chiantigiana, poco prima del paese Strada in Chianti, troverete una costruzione risalente al dopoguerra. Un ambiente rustico e accogliente vi darà il benvenuto e vi affascinerà. Non dimenticate anche gli stupefacenti primi e le proposte degli chef che rigorosamente usano materie prime di stagione.

La Cantinetta di Rignana

20120719010721CatinettaRignana4

Nel cuore del Chianti, tra Panzano e Mercatale Val di Pesa, in cui natura ed uomo convivono armoniosamente, il ristorante, nato nel 1983 dal recupero di un vecchio magazzino, propone, in una atmosfera di semplicità e raffinatezza al tempo stesso, una bistecca da dieci e lode. Dopo averla gustata sosterrete che se fosse un vino godrebbe del marchio, stendardo della zona, del “Gallo Nero”.

Oltre alla regina della gastronomia potrete ordinare piatti dai sapori di una volt,a con ricette prese dalla tradizione contadina.

Ristoro di Lamole

slideios7

Un bel locale situato in uno dei punti più spettacolari dell’intero territorio chiantigiano, a metà strada tra Firenze e Siena. Per raggiungerlo si percorrono otto chilometri di strada panoramica circondata da cipressi, uliveti e vigneti. Dalla terrazza in lontananza il profilo di San Gimignano, Panzano in Chianti, di Tavernelle del Monte Serra e delle Alpi Apuane vi daranno la sensazione di essere dentro un quadro del rinascimento fiorentino.

Il Ristoro di Lamole, gestito con amore e passione da molti anni, vi servirà una bistecca alla fiorentina da golden star, oltre a pasta fatta in casa, funghi, e altre prelibatezze di stagione… esaltati dall’ampia gamma di vini toscani e nazionali.

Solo due parole ancora: Buon Appetito!

Share Button

/ 80 Articles

Simona Grossi