Passeggiando tra le Iris di Firenze

Daniele Angelotti

Tagged: , , , , , , , , ,

IMG_0736

Una delle gioie ricorrenti che scandiscono le primavere fiorentine è costituita dall’apertura temporanea del Giardino dell’Iris. Qui, nei pressi di Piazzale Michelangelo, città e campagna si fondono: antichi ulivi convivono con rose, aquilegie e fiori di campo e l’intervento dell’uomo si fa quasi impercettibile.

Il Giardino risale al 1954 e fu voluto per promuovere la conoscenza di questo fiore straordinario. Per tradizione botanica e carattere cosmopolita, la Città del Giglio era perfetta per ospitare un concorso annuale di valenza internazionale e così, nella primavera del 1957, Piero Bargellini, Assessore alle Belle Arti e ai Giardini, ne inaugurò la 1’ edizione. Curatrice della competizione da oltre vent’anni è Valeria Romoli che custodisce con passione le curiosità del “dietro le quinte”.

IMG_0753

Ogni anno selezionatissimi ibridatori sono invitati a spedire sino a sei varietà differenti di Iris per un totale di due rizomi ciascuna. Entro la seconda settimana di ottobre si provvede alla loro messa a dimora nell’aiuola recintata che, dopo tre anni di attente cure manutentive, costituirà l’oggetto di interesse della giuria. Tutto si svolge nel massimo anonimato. I rizomi sono accompagnati da una busta bianca sigillata contenente tutti i riferimentilli del caso. Questa, dopo essere stata marcata esternamente dal codice riportato sulla palettina di riconoscimento, viene messa sottochiave in quella scatola delle meraviglie detta “The Magic Box”. Soltanto dopo che la commissione avrà annunciato il vincitore si potranno aprire le buste svelando quindi l’identità del fiore e del suo ibridatore.

IMG_0770 IMG_0793

 Il compito dei giudici non è certo dei più semplici. Ogni esemplare è valutato secondo rigorosi parametri che interessano, per esempio, la “Plant Performace”, il portamento e la floribundità. Il fiore è invece esaminato per forma, colore, consistenza e profumo. A ciascuna voce è attribuito un punteggio numerico che determinerà la graduatoria finale e, al Fiorino d’oro per il primo classificato, si affiancano altri illustri riconoscimenti tra cui quello del Comune di Firenze per la varietà più vicina al rosso del gonfalone cittadino.

Nel 2014 il Giardino sarà aperto al pubblico dal 25 Aprile al 20 Maggio (10.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00) e ospiterà la 58’ Edizione del Concorso.

 

Share Button

/ 18 Articles

Daniele Angelotti