La Locanda dell’Artista, un Boutique Country Inn a San Gimignano

Chiara Poggi

4995

Baker Bloodworth, produttore americano più volte candidato agli Oscar, e Cristian Rovetta, imprenditore italiano nel campo della moda, svelano la loro meravigliosa tenuta toscana trasformata in un Country Inn, “La Locanda dell’Artista”.

Il progetto e la ristrutturazione del casolare centenario,  trasformato in un rifugio di lusso, sono stati completamente realizzati da Andrea Francini, architetto d’interni con Studio in Poggibonsi, in sintonia con i proprietari Baker e Cristian, con grande cura e attenzione ai dettagli.

Iniziata nel XVII secolo con spessi muri di pietra, la costruzione è stata trasformata nei secoli. Si è evoluta prima come fattoria feudale, una delle molte di un’enorme proprietà, presentando due edifici esterni in pietra: un fienile, o granaio, per la trebbiatura e per lo stoccaggio del grano ed un capanno, o stalla, per il gregge. L’edificio principale, una casa colonica tipica Toscana, era originariamente una struttura umile disegnata e costruita con materiali locali.

L'Oliveta.Panoramic

Oggi, la casa colonica elegantemente ristrutturata, è dedicata esclusivamente agli ospiti del bed and breakfast. Il piano terra vanta un’ampia entrata, una cucina, la sala da pranzo, un salotto con un pianoforte a coda, un tavolo da gioco e un imponente camino in pietra. Sempre al piano terra c’è una camera da letto con giardino privato, attraverso una personalissima ed artigianale scala in metallo appositamente disegnata dal progettista, si accede al primo piano, dove si trovano altre cinque camere spaziose e luminose, tutte con bagno privato. Completa questa lussuosa trasformazione una grande piscina in pietra con acqua salata  posta sotto all’edificio principale, che fornisce una spettacolare vista a 180° delle colline toscane e di San Gimignano.

Gli interni della Locanda dell’Artista presentano lo stile di un country-inn moderno con una miscela armoniosa di pezzi di antiquariato, d’arte moderna e di arredamento di design  provenienti dalla collezione privata dei proprietari, con lavori originali di artisti e designer come: Alexander Calder, Gio Ponti, Robert Motherwell, Tracey Emin, Robert Mapplethorpe, Michael Eastman, Helen Frankenthaler, Frits Henningsen, e Sol LeWitt.

Sala di Pranzo.Camera

L’intera progettazione è stata redatta dallo Studio Andrea Francini.

Andrea Francini forma la sua esperienza tecnica ed architettonica all’interno dello “Studio di Architettura Lotti & Francini” di Poggibonsi. Nel 1999 fonda il suo studio di progettazione tecnica e di interni in Poggibonsi. Nel 2002 si specializza in nozioni di bio-climatica e bioarchitettura con la partecipazione ai corsi organizzati dall’Istituto Nazionale di Bioarchitettura di Firenze. Nel 2005 consegue l’abilitazione come coordinatore per la sicurezza sui cantieri ai sensi del D.Lgs 494/96.

Nel corso degli anni ha firmato numerosi interventi di progettazione completa per svariate tipologie di ambienti abitati e lavorativi, riuscendo a combinare la duplice potenzialità e capacità progettuale tecnica ed artistica.

Lo studio ha oggi al suo interno un organico di 4 tecnici progettisti e uno staff di collaborazione con personale esperto esterno. Mettiamo a disposizione della clientela la nostra capacità tecnica, artistica ed informatica con strumenti di supporto alla progettazione per offrire qualità professionale, disponibilità e competenza tecnica, in grado di supportare Il cliente lungo tutto l’arco della progettazione del manufatto. La tecnologia che lo Studio utilizza è rivolta ad una semplificazione dei dialoghi con i clienti, siamo in grado di eseguire immagini tridimensionali, rendering dei particolari in elaborazione, nonché disegni cartacei a supporto delle nostre idee.

 

 

Share Button

/ 79 Articles

Chiara Poggi