Il tiramisù, un dolce della tradizione toscana

admin

Tagged: , , , , , , , , ,

tiramisu4

Il gusto intenso del caffè, la delicatezza del mascarpone e la fragranza dei biscotti s’incontrano in uno dei dolci più famosi al mondo: il tiramisù.

Apprezzato in ogni angolo del globo, il tiramisù compare su tutti i menù dei più importanti ristoranti mondiali… ma, come spesso accade, siamo proprio noi toscani a vantarne la paternità.

Pare proprio che le sue origini risalgano al XVII secolo, quando alcuni pasticceri senesi, in vista della visita in città del Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici, decisero di realizzare, in suo onore, un dolce che rappresentasse quelle che erano le caratteristiche del nobile. Quindi un dolce “importante”, che però contenesse al suo interno ingredienti semplici e gustosi. Venne così realizzato l’attuale tiramisù, che fu chiamato “zuppa del duca”. Si narra che divenne il dolce prediletto dai cortigiani, poiché gli vennero attribuite proprietà eccitanti e afrodisiache, tanto che si diffuse l’abitudine di consumarne abbondanti porzioni prima di ogni incontro amoroso.

tiramisù2

Ed ecco che la “zuppa del duca” cambiò nome in quello decisamente allusivo di “tiramisù”.Per prepararlo secondo la ricetta originale servono i seguenti ingredienti: biscotti Savoiardi, tuorli d’uovo, zucchero, caffè, mascarpone e cacao in polvere: in questa ricetta non sono previsti il liquore e gli albumi d’uovo. Esistono però una serie pressoché infinita di variabili, tra cui spicca il tiramisù con i Pavesini, che rappresenta la versione furba e rapida di quella classica con i Savoiardi, perfetta per cominciare a destreggiarsi con questo dolce.

La preparazione

In una terrina frullate il mascarpone con lo zucchero e i tuorli d’uovo, utilizzando un cucchiaio di legno per dolci o una spatola, fino a ottenere una crema gonfia e spumosa. Incorporate delicatamente gli albumi montati a neve ferma. Rivestite il fondo di uno stampo a vostra scelta, con i biscotti bagnati velocemente con il caffè.

tiramisu3

 

Ricoprite con un altro strato di crema, quindi proseguite con i biscotti fino a terminare con la crema. Spolverate con il cacao, fatto cadere da un setaccino. Fate un altro strato con i pavesini, disponendoli nel senso opposto al precedente. Versateci sopra la crema rimasta e spolverate ancora con il cacao. Per ottenere il massimo del piacere e del gusto, fatelo riposare per almeno sei ore in frigo, per poi godere al meglio di questa prelibatezza!

 

Share Button

/ 170 Articles

admin