Le lasagne del fantasma di Anghiari

Simona Grossi

Tagged: , , , , , , , , , ,

sorci

Anghiari è un incantevole borgo medioevale della provincia di Arezzo, situato in un territorio disegnato dallo scorrere dei fiumi Tevere ed Arno, circondato da campi di girasole e coltivazioni di tabacco.

Bastione inviolabile di mura duecentesche ha costituito un punto di riferimento di moltissime vicende storiche, che hanno tenuta alta la bandiera della toscanità in una terra di confine dagli equilibri molto delicati. Anghiari e il suo circondario hanno conosciuto l’opera e la vita dei più grandi intelletti del Rinascimento italiano, che portarono in tutta Europa i segni della modernità.
Resa famosa dalla celebre battaglia tra fiorentini e milanesi del 1440, che venne raffigurata da Leonardo da Vinci in un celebre affresco che andò perduto.

In questo scrigno medievale sorge il Castel de’ Sorci, il cui proprietario fu Balduccio Bruni denominato Baldaccio per la sua indole impetuosa focosa e ribelle . Citato dallo stesso Machiavelli per il suo coraggio, il capitano di ventura fu catturato in una imboscata a Palazzo Vecchio a Firenze e giustiziato. La leggenda vuole che ancora oggi il suo spirito vaghi indisturbato nelle stanze del suo antico castello, trasformato prima in villa secentesca, poi in fattoria e sede, ora,di un rinomato ristorante di cucina tipica toscana. E l’attuale reggitore del maniero, Messer Primetto Barelli propone, tra i vari messaggi che riceve, anche le ricette che il fantasma continua a suggerirgli.

L’ardimentoso Baldaccio e la sua sposa – Annalena Malatesta – erano dei buongustai e si narra che fossero ghiotti di “lasanis” ( lasagne ).

lasagne-alle-erbette-di-campo-3

Ingredienti

  • acqua
  • 1 panetto lievito fresco
  • 350 g. farina
  • rosmarino, timo, salvia ,alloro freschi
  • 200 g parmigiano grattugiato
  • 100 g burro
  • pepe q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Stemperare in acqua tiepida il lievito. Unire la farina, altra acqua salata e mescolare fino ad ottenere una pasta non troppo soda.
Coprire con un panno e lasciare riposare per 1 ora. Tritare fini le erbe aromatiche.
Stendere la pasta, farne dei quadrati e cuocerli in acqua bollente.
Quando verranno a galla, con la ramina metterle in una teglia da forno. Cospargerle di parmigiano, fiocchetti di burro e il trito di erbe.
Continuare il procedimento fino ad esaurimento delle lasagne. Completare con il parmigiano
Porre in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti.

Ed è accertato che ovunque si vada la terra di Toscana offre emozioni indimenticabili… anche semplicemente dentro un piatto.

Share Button

/ 80 Articles

Simona Grossi