Marilyn e il calzolaio prodigioso: una storia made in Tuscany

Barbara Benedetti

Tagged: , , , , , , , ,

marilyn_fondo-magazine

«Non è il viso che colpisce, ma le espressioni. Non è il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove. Non è spesso l’aspetto fisico che ci attrae, ma sono i modi di fare di una persona».

In questa frase Norma Jeane Baker, meglio conosciuta come Marilyn Monroe, aveva racchiuso la sua perfetta descrizione; una donna fragile e incompresa, un mito senza tempo, che riesce a incantare il mondo intero oggi come tanti anni fa, grazie alla sua classe e alla sua ingenuità. Non tutti sanno che la divina Marilyn ha avuto un forte legame con il made in Tuscany e più precisamente con il “calzolaio prodigioso” Salvatore Ferragamo, che amava definirla una Venere e per lei creava scarpe tutte rigorosamente (e ovviamente), su misura. Un connubio, quello tra la star e il “calzolaio delle dive”, già celebrato in una mostra, organizzata dalla maison Ferragamo, per celebrare la Monroe.

Ferragamo-fitting-a-pair-of-shoes

A parlare e a ricordarla sono stati i suoi più cari amici e complici; abiti, accessori, opere d’arte, foto e video. Un exursus tra i ricordi, che tra magia e incanto hanno reso “viva” la bionda più famosa della storia. Una parte della mostra è stata dedicata esclusivamente alle scarpe, e tra queste quelle create per lei da Salvatore Ferragamo.  Un tuffo nel passato, che un evento ha riportato all’attualità, quello che il maestro, ha curato e creato per lo stile e la vera essenza dell’attrice. Una location degna della sua altezza è stata scelta e allestita: il  Museo Ferragamo,situato nel cuore della città, dove moda e arte s’incontrano e rendono Firenze un diamante del made in Tuscany.

A più di 50 anni dalla sua morte (5 agosto 1962) ho voluto omaggiare questo mito attraverso le sue scarpe, grazie alle quali noi toscani sentiamo Marilyn Monroe anche un po’ “nostra”.

“Give a girl the right shoes and she can conquer the world”. Marilyn Monroe

Share Button

/ 1 Articles

Barbara Benedetti