Via Santo Spirito, una strada che regala emozioni

admin

Tagged: , , , , , , , , , ,

4974369000_ab826bb787_b

Via Santo Spirito, un “piccolo mall” incastonato tra veri palazzi rinascimentali, in equilibrio tra tradizione fiorentina e offerte di gusto. Nel fine settimana del 16 e 17 novembre, via Santo Spirito si animerà aprendo i suoi negozi e laboratori artigiani. Inoltre dalle 17 verranno offerti magici momenti di musica e aperitivi a tutti i visitatori.

Via Santo Spirito è una strada speciale,  che regala emozioni, le botteghe fanno a gara a vestire le loro vetrine con i loro prodotti ma anche con una storia che racconta l’amore per le cose belle.

Le botteghe artigiane saranno aperte per tutti i due giorni per far conoscere ai fiorentini e “forestieri” i loro prodotti unici.

Il ”fil rouge” che unisce tutta la via è  l’esaltazione della tradizione artigiana tipicamente fiorentina.

Gli attori di questa due giorni sono molte delle attività commerciali che si affacciano sulla strada tra cui:

LVX by AREA il nuovo spazio di progettazione e interior design che ritorna in Oltrarno. Uno studio di idee che ha vestito prestigiosi hotel, SPA e dimore private.

FIORILE un fioraio molto particolare, che  per l’occasione presenterà un anteprima del Natale, con composizioni, ghirlande e quant’altro serva per far “fiorire”le festività.

 LEONETTI, il nuovo arrivo, un negozio specializzato in arredi e complementi di gusto contemporaneo e alternativo.

STUDIO PUCK , il  punto di riferimento per sofisticati complementi d’arredo: in questo week end sarà possibile vedere la nuova collezione Animalier, proposta di recente alla fiera di Parigi, composta da soggetti legati al mondo animali, reinterpretati attraverso l’incisione.

CASTORINA storico nome legato a tutto quanto riguarda il legno, l’intaglio, la doratura e l’argentatura.

GIUGGIU di Angela Caputi un Atelier ricco di gioielli speciali e raffinati.

MARTA CANGIOLI, che per l’occasione mostrerà le sue nuove collezioni di tessuti.

QUELLE TRE, una boutique con abiti disegnati e prodotti “in bottega”.

Credits photo: Marco de Naro

 

Share Button

/ 174 Articles

admin