Gli Impressionisti in mostra al Palazzo Pitti

Katia Neri

Tagged: , , , , , , , , , , , ,

palazzo pitti

Un autunno decisamente intenso a Firenze, ricco di eventi artistici, tra cui la rassegna di pittura impressionista. Un’occasione per ammirare 12 opere dei più grandi pittori, presso l’incantevole Reggia di Palazzo Pitti.

Dal 23 Settembre 2013 al 5 Gennaio 2014 il Salone da Ballo del Quartiere d’inverno della Galleria d’arte moderna ospita capolavori dell’epoca.  Uno scambio culturale dal potere iconico è quello unisce Parigi e Firenze. La Galleria d’arte moderna ha concesso al Musée d’Orsay 20 opere dei macchiaioli, per l’allestimento della mostra “I Macchiaioli, des impressionnistes italiens?” e adesso il Museo ricambia con importanti dipinti degli impressionisti. Un’opportunità per conoscere e mettere in luce due pensieri filosofici ed artistici. Contrasti di luci e ombre, sfumature insolite e colori forti, che rappresentano i sentimenti dell’uomo dinanzi alla natura, hanno calamitato sempre il mio sguardo. Mere impressioni dell’anima, create con macchie di colore accostate, sostituendo le linee, per una restituzione particolare dell’immagine.

Ogni artista ha interpretato l’impressionismo a modo suo, secondo la propria personalità: Monet, ad esempio, concentra la sua attenzione sulle Ninfe, per studiare il trascorrere inesorabile del tempo, invece Degas e Renoir s’interessano della figura umana.

RMN397987NU

La mostra, è suddivisa in due sezioni affini: En plein air dedicata alle rappresentazioni di esterni, ai paesaggi e al rapporto con la luce, dove troverete La lavandaia di Paul Guigou (1860), uno studio di nudo femminile di August Renoir (1875-1876), Sentiero in mezzo al bosco di Camille Pissarro (1877), Un angolo di giardino all’Hermitage (1877), mentre di Claude Monet i paesaggi Les Tuileries (1875), la Senna a Port-Villez (1890) e Sulle rive della Senna di Alphonse Maureau. La seconda sezione, dedicata agli interni, si apre con la Lettrice (1861), la Prova di balletto sulla scena (1874), Ritratto di una donna di Edgar Degas (1872), Il vaso blu di Paul Cézanne (1889-1890) e Natura morta con cassetto aperto (1877-75) e infine Gabriella con la rosa di August Renoir (1911).

Natura morta con cassetto aperto

Entrambe le sezioni sono corredate di citazioni di Zola, Flaubert e Verlaine.

Con lo stesso biglietto il visitatore potrà assistere, presso l’Andito degli Angiolini, all’esposizione “Ottocento e Novecento. Acquisizioni 2008-2012”

 Galleria d’arte moderna presso Palazzo Pitti, Piazza Pitti 1, Firenze

Mostra: 23 Settembre 2013 – 5 Gennaio 2014”

 Orario: apertura dal martedì alla domenica, dalle ore 8.15 alle 18.50

Ingresso: Intero 13€; Ridotto 6.50€ per i cittadini dell’Unione Europea tra i 18 e i 25 anni; Gratuito per i cittadini sopra i 65 anni.

Share Button

/ 40 Articles

Katia Neri