Forte Belvedere, riapertura con la mostra di Zhang Huang

Katia Neri

Tagged: , , , , , , , , ,

Forte Belvedere: uno dei patrimoni storico-paesaggistici del nostro territorio riaprirà le porte verso panorami mozzafiato. Dall’8 luglio questo luogo incantevole, punto di riferimento per Firenze, potrà nuovamente accogliere i visitatori.

Dopo cinque anni di chiusura, a causa dei tragici avvenimenti del 2006 e del 2008 (caduta di Luca Raso e Veronica Locatelli), finalmente la rinascita. Un lungo periodo dovuto alla restaurazione, alla messa in sicurezza imposta dall’autorità giudiziaria e alla ripulitura dei bastioni. Il Forte Belvedere risorge, ospitando la mostra di uno dei protagonisti della scena contemporanea internazionale: Zhang Huang. Artista spirituale che lavora tra Cina e Stati Uniti, attingendo alle tecniche espressive dell’antica tradizione della sua terra, ma non solo: scultura, pittura, intaglio, calligrafia, video e fotografia.

Un'opera di Zhang Huan
Un’opera di Zhang Huan

Zhang Huang indaga il rapporto uomo-natura, passato-presente attraverso l’incontro di culture e luoghi diversi (Oriente e Occidente). Sacralità e contemporaneità, tematiche principali della sua poetica, sono espresse nelle creazioni, come ad esempio il Buddha plasmato con la cenere,   condannato a sgretolarsi durante la mostra. Immagini religiose e parti sacre del corpo in evidenza colpiscono per l’impatto visivo ed emotivo. Proprio per l’evento, l’artista realizzerà alcune opere all’aperto, sul prato dei bastioni. Una mostra che vi farà riflettere in uno scenario che tornerà a meravigliarvi. Per chi viene in macchina, si consiglia di parcheggiare sul Lungarno Torrigiani e poi salire a piedi per la Costa San Giorgio. Una benefica passeggiata in attesa del grande spettacolo del Forte Belvedere.

 Forte Belvedere, via di San Leonardo 1, Firenze

Tel. 0552342425

Share Button

/ 40 Articles

Katia Neri