Alla scoperta delle terre del Chianti Classico

admin

Tagged: , , , , , , ,

Il marchio del Consorzio Chianti Classico
Il marchio del Consorzio Chianti Classico

 

 

 

 

 

La zona che da secoli produce il Chianti Classico è una terra di antiche tradizioni, civilizzata in tempi remoti.

Nel corso dei  secoli ha visto protagonisti gli etruschi, i romani, gli eserciti contrapposti di Firenze e Siena, che nel medioevo si sono affrontati per la sua conquista. È la terra del Gallo Nero, uno dei giacimenti enogastronomici più apprezzati al mondo. Si trova nelle province di Firenze e Siena, fra le colline del Chianti e quelle della Val di Pesa e della Val d’Elsa.

L’itinerario suggerito parte da Greve in Chianti, la terra del navigatore Giovanni da Verrazzano. Da visitare sopratutto il sabato mattina,  quando Piazza Matteotti ospita il celebre mercato.  Molti i luoghi di interesse: i castelli di Uzzano, Canonica, Mugnana e Verrazzano, oltre al borgo di Montefioralle e S. Lucia a Barbiano. Se siete curiosi di conoscere qualche aneddoto sulla storia dell’enologia, dovete per forza concedervi una sosta al Museo del Vino.

Uno scorcio su Montefioralle
Uno scorcio su Montefioralle

Tornando sulla strada principale è obbligatorio fare una sosta a Panzano in Chianti, per rifocillarvi e per ammirare la Pieve di San Leolino: pieve romanica risalente all’VIII secolo, che conserva al suo interno preziose opere d’arte come i due tabernacoli di Giovanni della Robbia.

Le suggestive strade che portano a Monteriggioni collegano i centri più grandi ai borghi ed ai castelli, come quella che porta a Volpaia, un gioiello medievale tutto raccolto attorno al suo castello.  Importante anche la strada che porta a Gaiole e  poi al Castello di Brolio, dove Bettino Ricasoli dettò la “ricetta” del Chianti.

Il Castello di Monteriggioni
Il Castello di Monteriggioni
Share Button

/ 174 Articles

admin