L’aperitivo in Piazza Santo Spirito, atmosfera storica in evoluzione

Valentina Cascio

Tagged: , , , , , , ,

L’estate è ormai alle porte e cosa può esserci di più rigenerante che un rilassante aperitivo?

Se dopo una lunga giornata di lavoro si sente il desiderio di evadere per qualche ora la città di Firenze offre innumerevoli possibilità di scelta e spesso sono proprio i luoghi di maggior fama artistica a coniugare svago e cultura. La celebre piazza Santo Spirito è un perfetto esempio di questo fortunato binomio.

Nata nel Duecento, e sormontata dalla rinascimentale basilica da cui prende il nome, questa piazza ha rappresentato per secoli un punto focale per il commercio fiorentino e per le tradizioni di carattere religioso. Già nel Medioevo l’area antistante la basilica accoglieva gli abitanti dei quartieri d’Oltrarno in occasione di sagre cittadine e feste, come quella dedicata a San Rocco in occasione della quale veniva imbandita la cena in piazza.

Piazza Santo Spirito
Piazza Santo Spirito

Proprio come secoli fa anche oggi piazza Santo Spirito rappresenta un luogo di ritrovo e i locali che animano la zona sono un vero punto di riferimento per il momento dell’aperitivo. La sera lo scenario storico cede il passo ad un’atmosfera frizzante e giovane, così la celebre fontana ottagonale risalente al 1812 diventa un luogo a cui darsi appuntamento con gli amici e la statua di Cosimo Ridolfi viene circondata da gruppi allegri.

In quest’ottica del binomio cultura-svago che caratterizza la piazza anche i locali che la animano mantengono una matrice di natura artistica. Il Pop Cafè ad esempio offre un ottimo aperitivo a buffet vegetariano e tra gli arredi minimalisti ospita spesso esposizioni di artisti emergenti. Il Volume invece conserva l’aura artigianale legata alla tradizione familiare dei primi proprietari, la famiglia Bini, che creavano forme per cappelli e offre inoltre la possibilità a giovani musicisti di esibirsi alcune sere a settimana.

L'atmosfera artigianle del "Volume"
L’atmosfera artigianale del “Volume”

Il momento dell’aperitivo si evolve così in un punto di unione tra innovazione e tradizione e rappresenta in pieno lo spirito di piazza Santo Spirito, diventando un piacevole modo di terminare la giornata o di dare inizio a una notte all’insegna del divertimento, mantenendo quella storica aura di incontro e aggregazione che caratterizza questo luogo da secoli.

Share Button

/ 10 Articles

Valentina Cascio