I profumi di Boboli, fragranze da un paradiso terrestre

Katia Neri

Tagged: , , , , , ,

Il Giardino di Boboli

Alle spalle del maestoso Palazzo Pitti si nasconde l’incantevole giardino di Boboli, un paradiso terrestre, impreziosito di statue antiche e rinascimentali. Gli affascinanti percorsi, corredati di grotte e fontane, conducono il visitatore alla scoperta della vita di corte dell’epoca e delle bellezze artistiche e botaniche. Dal 16 al 19 maggio potrete assistere alla settima edizione della mostra-mercato di fragranze e complementi all’Orto della Botanica inferiore. Luogo, in origine, adibito a Spezieria, dove gli erboristi e profumieri producevano balsami ed essenze salutari dalla lavorazione dei fiori, a scopo estetico e scientifico. La mostra, unica manifestazione “mercato” all’interno del giardino in uno spazio di 450 mq, annovera la partecipazione di 25 espositori, selezionati per qualità, autenticità e rappresentatività del territorio.

Saponi provenienti da un'antica tradizione manifatturiera
Saponi provenienti da un’antica tradizione manifatturiera

Un invito a gratificare il vostro olfatto e a stimolare gli altri sensi, attraverso profumi, saponi e prodotti erboristici, provenienti da un’antica tradizione manifatturiera. Ogni anno è stato rilevato un incremento dell’affluenza da parte dei visitatori e un proficuo rapporto tra domanda e offerta. L’edizione 2013 si avvale del patrocinio di due realtà istituzionali importanti: UNESCO e l’ISTITUTO AGRONOMICO PER L’OLTREMARE, presente in mostra con progetti sviluppati in vari territori e con una selezione di piante tropicali rare, dalle quali si estraggono olii essenziali.

Stimolare i sensi attraverso prodotti erboristici
Stimolare i sensi attraverso prodotti erboristici

Ospite d’eccezione della kermesse è l’Istituto Farmaceutico Militare, unica sede a Firenze, che crea dal proprio laboratorio una linea di cosmetici, prodotti di ricerca alimentare e creme originali all’olio d’oliva delle colline toscane, attingendo anche a ricettari della cosmesi veneziana del XV secolo. I profumi di Boboli rappresenta non solo un’occasione per approfondire la conoscenza di profumi, ma anche un viaggio nel giardino più prestigioso di Firenze, a contatto con la natura, la storia e l’arte.

Lasciatevi inebriare da profumi, particolari fragranze e delicate essenze, immergendovi in uno spettacolo olfattivo e visivo. Un’esperienza unica da vivere.

In evidenza gli eventi collaterali in programma nell’Orto della Botanica inferiore durante l’evento:

Ensemble di flauti dell’Istituto comprensivo Curzio Malaparte di Prato, diretto dal maestro Matteo Romoli, giovedì 16 maggio alle ore 15.30.

Fragrance designer: laboratorio dedicato agli appassionati del profumo, curato da Fernanda Russo, con la collaborazione della consulente fragranze Mariantonietta Rasulo, venerdì 17 maggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00 nell’Orto della Botanica inferiore.

Bellezza delle mani: laboratorio interattivo sulla cura delle mani, organizzato da Mary Anny Florence, sabato 18 maggio alle ore 15.30, presso lo stand Tosca.

Orario della manifestazione: giovedì 16 e venerdì 17 maggio dalle 10.00 alle 18.30 (ultimo ingresso alle 17.30), sabato 18 e domenica 19 maggio dalle 10.00 alle 20.00 (ultimo ingresso in Boboli alle ore 19.00 solo da Via Romana 37/a).

L’ingresso al Giardino di Boboli, gratuito per i residenti nel Comune di Firenze, permette oltre che l’accesso alla manifestazione I profumi di Boboli, la visita al Museo degli Argenti, al Museo delle Porcellane, alla Galleria del Costume, al Palazzo Pitti e al Giardino Bardini.

Share Button

/ 40 Articles

Katia Neri

Comments

  1. trasporti says:

    Ottimo articolo, ne farò un punto di riferimento, chissà che quanto letto non possa aiutare anche me.